I contrasti geografici

Occorrente: pongo marrone, acqua e colorante alimentare blu, sei vaschette di plastica o di alluminio, un coltello e un cucchiaio, cartellini con le nomenclature.

In piccolo gruppo si introduce l’argomento con un globo, facendo notare come il nostro pianeta sia formato da “terra” e da “acqua”. Nelle vaschette si riproducono questi due elementi utilizzando il pongo e l’acqua colorata.

terra e acqua

Si procede poi alla creazione dei contrasti, incidendo la terra con un coltello e trasferendo la forma creata nella vaschetta contenente acqua. Allo stesso modo, con un cucchiaio, si preleva un po’ di acqua e la si trasferisce nel vuoto lasciato tra la terra.

Se si ha a disposizione molto materiale, durante la presentazione i bambini possono ricreare le forme insieme all’insegnante. Nel mio caso, ho preferito farli lavorare successivamente con i cartoncini…

contrasti con i cartoncini

Ed ecco infine come abbiamo verbalizzato il lavoro sul quaderno, associando ad ogni contrasto una definizione e una fotografia:

lavoro sul quaderno

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...