0

Programmiamo l’acchiapasogni

Dalla costruzione dell’acchiappasogni con fili di lana, piume (o foglie) e piatti di carta…

Foto 05-09-16, 16 30 05

…alla stesura del procedimento con i blocchi di programmazione!

Foto 06-12-16, 09 14 32

 

Annunci
0

L’angolo del tempo

Questa settimana in classe abbiamo letto “Il lunedì scomparso”, un libricino di Silvia Roncaglia edito da Piemme.

image

Abbiamo preso ispirazione dalla storia per organizzare sulla parete un “angolo del tempo”.

image

A lato abbiamo allestito anche una sorta di agenda visiva che mostra il programma della mattinata scolastica.

Agenda visiva.jpeg

Cartellini per agenda.jpeg

0

Bibliografia per l’estate ad alta leggibilità

Quale periodo migliore per dedicarsi alla lettura se non l’estate?

Non tutti i bambini però sono “divoratori di libri”. Per alcuni leggere è una gran fatica! Lo sanno bene insegnanti e genitori, che ogni giorno si battono per questa giusta causa.

Lo sanno bene anche le case editrici, che con le loro proposte cercano di andare incontro alle esigenze di ogni tipo di lettore.

Biancoenero, Sinnos, Uovonero da anni pubblicano libri ad alta leggibilità, ovvero testi progettati per aiutare il lettore dislessico (ma anche quello meno esperto o più pigro) con un font studiato ad hoc e tutta una serie di utili accorgimenti, dal colore del foglio alla costruzione delle frasi.

All’inizio temevo che si trattasse di storie banali, ridotte all’essenziale, quindi poco accattivanti. E invece… leggendo alcuni dei titoli proposti sono rimasta piacevolmente stupita! I racconti sono costruiti in modo eccellente, sono scorrevoli e invitanti. C’è poi una grande varietà: libri adatti ad ogni età e per tutti i gusti. Si possono trovare racconti gialli, horror, d’avventura…

Ecco la bibliografia che ho proposto ai miei alunni. Clicca sull’immagine per visualizzare l’elenco dei titoli consigliati.

bibliografia per l'estate

Buona lettura!

0

Alla scoperta dei Nativi Americani

Un percorso di fiabe e miti narrati intorno al fuoco, come una volta; il contatto con un popolo lontano, ma vicino ai sogni dei bambini; la scoperta di un sapere antico, affrontando tematiche più che mai attuali.

I Nativi Americani, con le loro storie leggendarie, ci aiutano a scoprire i segreti per una vita sostenibile, nel rispetto dell’ambiente, prendendoci cura della Terra che ci ospita…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segnalo, tra le tante, una risorsa irrinunciabile, perfetta per concludere il percorso: il discorso di Capo Seattle all’uomo bianco, riportato da Susan Jeffers in “Sorella Aquila, Fratello Cielo”.